SEI IN > VIVERE BELLUNO > ATTUALITA'
comunicato stampa

A scuola con il Soccorso Alpino e del corpo nazionale soccorso alpino e speleologico

2' di lettura
14

Il 20 marzo, a Cortina d’Ampezzo, presso località Fiames, davanti ad un pubblico di un centinaio di alunni delle scuole elementari e medie del paese, si è svolta una dimostrazione di soccorso alpino in valanga, a cui hanno partecipato, congiuntamente, i finanzieri del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (SAGF) e personale del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) di Cortina d’Ampezzo.

L’attività dimostrativa, a cui ha partecipato anche la Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Bolzano con l’elicottero AW169, è stata suddivisa in due fasi.

La prima, meramente didattica, ha visto coinvolto il personale specializzato nella spiegazione di quella che è l’attività che, uomini e donne del soccorso alpino sia del Corpo che civile, svolgono in una situazione di emergenza come quella causata, per esempio, da una valanga che ha travolto alcune persone facendo, inoltre, testare e provare in prima persona agli alunni gli strumenti e l’attrezzatura che il soccorritore utilizza nelle fasi di ricerca e soccorso.

Nella seconda fase, invece, è stata ricreata una situazione operativa reale, in cui, a seguito di richiesta d’intervento, personale del soccorso alpino della Guardia di Finanza è stato elitrasportato sul luogo dell’evento per procedere alle prime fasi di ricerca e soccorso delle persone travolte. In particolare, dopo essersi calati dall’elicottero con il verricello, l’unità cinofila ha proceduto alla ricerca olfattiva della persona travolta ed al successivo recupero e salvataggio via terra da un’altra unità di soccorso.

L’attività dimostrativa odierna, rientrando negli ormai consolidati appuntamenti formativi previsti dal protocollo d’intesa stipulato tra il Comando Regionale Veneto della Guardia di Finanza e il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico Veneto, oltre ad accrescere ulteriormente la sinergia operativa e la costante condivisione delle reciproche esperienze, finalizzate a consolidare le tecniche di intervento e la massima prontezza operativa per garantire sempre la massima efficienza, tempestività e sicurezza, rappresenta un’ulteriore dimostrazione del costante impegno profuso congiuntamente dai finanzieri del soccorso alpino e dal personale civile del soccorso alpino per la tutela e la salvaguardia della vita umana nei vari contesti impervi come quello di montagna.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2024 alle 10:20 sul giornale del 23 marzo 2024 - 14 letture






qrcode