SEI IN > VIVERE BELLUNO > CULTURA
comunicato stampa

Cortina: in arrivo Women Art Expo 2023, tra i partecipanti anche Angela Scarparo

3' di lettura
46

Oltre 50 artiste e artisti saranno i protagonisti di “Women Art Expo 2023” , mostra collettiva itinerante promossa da “Arte in Fiera e Dolomiti”, che sarà inaugurata a Cortina d’Ampezzo il prossimo 21 luglio all’Hotel Franceschini e che toccherà anche le città di Venezia e Treviso.

Tra i partecipanti, la padovana Angela Maria Scarparo, vincitrice della 17esima edizione del premio “Arte Fiera Dolomiti 2022”, che esporrà alcuni dei suoi lavori prettamente incentrati sulla figura della donna indagando sul ruolo femminile nell’arte e nella contemporaneità.

L’esposizione, come spiegano gli organizzatori, «condurrà l’osservatore in un viaggio all’interno del misterioso e affascinante mondo femminile, declinato attraverso molteplici aspetti. Ognuno di noi potrà comprendere come gli uomini raccontino le donne e come, a loro volta, le donne cerchino di svelare le proprie emozioni, i propri sentimenti, i propri vissuti».

Arte, dunque, che si fa narrazione di un racconto presente, dando voce contemporaneamente a donne e uomini che non hanno potuto esprimersi liberamente «perché vittime di stereotipi e di una mentalità maschilista che le relegava al mero dilettantismo». La mostra itinerante prenderà il via venerdì 21 luglio a Cortina d’Ampezzo, dove resterà fino al 18 agosto; da qui si sposterà al Lido di Venezia dove resterà dal 29 agosto al 12 settembre nella Biblioteca Hugo Pratt dove sarà visitabile in concomitanza con la 80esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, per terminare, dal 22 settembre al 6 ottobre, alla Barchessa Villa Quaglia di Treviso.

Tutte le info: webartmostre.it.


Angela Maria Scarparo:

Una persona dalle mille sfumature, a partire dal nome. Per chi Angela, per chi Angela Maria, per altri Daniela. Nomen omen dicevano gli antichi e forse per quest’artista la pluralità dei nomi ne arricchisce e sottolinea la creatività. Avvicinatasi alla pittura da bambina, desiderosa di sperimentare materiali e colori, impegnava i risparmi in pennelli e tubetti e si è guadagnata, fin da giovanissima, premi e segnalazioni.

Preziosa la formazione all’Accademia delle Belle Arti di Venezia con i grandi maestri Emilio Vedova, Edmondo Bacci, Cesco Magnolato da cui Angela Scarparo ha raccolto l’eredità della potenza del segno e della capacità evocativa e narrativa del colore, ma ha anche trovato ulteriori stimoli alla sua continua necessità di ricerca e di mancanza di limite al possibile.

A completare il percorso formativo la frequentazione della Scuola Internazionale di Grafica. Un curriculum studi che l’ha portata all’abilitazione all’insegnamento in discipline pittoriche e la specializzazione in calcografia, litografia, xilografia, serigrafia, realizzazione di tappeti con la tecnica hand tufted, decorazione su seta con tecniche classiche, orientali, e sperimentali.

Su questo fronte è stato per lei illuminante l’incontro con Aurora Papafava esperta in arte e pittura tessile, che le ha fatto approfondire l’interesse per la decorazione su seta e le ha aperto il percorso alla tecnica esclusiva che ora utilizza per le sete dipinte e impiega anche per la creazione di accessori e gioielli. Membro dell’Associazione Nazionale Incisori Angela Maria Scarparo è stata anche presidente dell’Associazione culturale “Segno Grafico per la stampa d’Arte Contemporanea” di Venezia, ed è nel novero degli artisti contemporanei dell’Archivio per l’arte moderna del Novecento del Kunsthistorisches Istitute di Firenze.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2023 alle 09:58 sul giornale del 26 luglio 2023 - 46 letture






qrcode