A Cortina Fdi al 44,8%, e in Cadore spopola

1' di lettura 26/09/2022 - VENEZIA - Basso veronese, basso padovano, alto vicentino e Cadore. Sono queste le aree del Veneto dove Fratelli d'Italia, che ha comunque registrato un consenso molto elevato in tutta la regione, ha avuto i risultati migliori per la Camera alle elezioni politiche del 25 settembre.

A Cortina, in particolare, il partito di Giorgia Meloni arriva al 44,8% di preferenze e a Santo Stefano di Cadore arriva addirittura al 48,2%. Ma anche a Taibon Agordino, Falcade, Canale d'Agordo, Rocca Pietore, Vodo di Cadore, Domegge, Livinallongo, Selva di Cadore, San Pietro di Cadore, Lorenzago, Auronzo, Calanzo e San Vito Fratelli d'Italia va oltre il 40%. Lo stesso vale per i Comuni dell'Altopiano di Asiago, con una punta del 49,3% a Enego. Nelle province di Verona e Padova il consenso registrato da Fratelli d'Italia è tra il 40% e il 45%, così come sul litorale veneziano, con il 42,6% a Cavallino Treporti e il 44,1% a Jesolo. I RISULTATI 'PEGGIORI' NEI CAPOLUOGHI I risultati peggiori, se così si può dire dato che si tratta comunque di percentuali alte, Fratelli d'Italia li ottiene nei capoluoghi. Si va infatti dal 23,1% di Padova al 30,7% di Rovigo, passando per il 24,9% di Vicenza, il 25,5% di Venezia, il 26,4% di Treviso, il 26,7% di Belluno e il 28,4% di Verona. Per quanto riguarda il senato i numeri e la distribuzione del territoriale del consenso sono simili, con percentuali appena inferiori.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 27-09-2022 alle 09:06 sul giornale del 27 settembre 2022 - 64 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia, puglia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dsaU