Cortina d'Ampezzo e Auronzo di Cadore: servizio di vigilanza e soccorso sulle piste da sci stagione invernale 21/22 delle Stazioni S.A.G.F.

2' di lettura 13/04/2022 - Le Stazioni del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Cortina d’Ampezzo e Auronzo di Cadore hanno concluso il 10 aprile il servizio di vigilanza e soccorso sulle piste del comprensorio sciistico Averau – Cinque Torri di Cortina d’Ampezzo e Colle Santa Lucia e del Monte Agudo ad Auronzo di Cadore, portando a termine 94 interventi di soccorso nei confronti di altrettanti sciatori infortunati.

Soprattutto nel comprensorio sciistico Averau – Cinque Torri si è registrato, nonostante le restrizioni legate alla pandemia da Covid-19, un incremento degli interventi di circa il 60% rispetto alle stagioni precedenti, probabilmente dovuto all’apertura della pista da sci per allenamenti e gare “Lino Lacedelli” e della nuova cabinovia “Skyline” di collegamento tra Son dei Prade e Bai de Dones, che hanno sicuramente inciso sull’afflusso degli sciatori in questa stagione.

Diversi sono stati gli interventi che, per la loro gravità, hanno costretto i militari del S.A.G.F. a richiedere alla Centrale Operativa del S.U.E.M. 118 di Belluno l’intervento dell’elisoccorso.

In particolare i finanzieri si sono resi protagonisti del soccorso ad una persona colpita da arresto cardiocircolatorio durante la risalita in seggiovia; la tempestiva esecuzione delle manovre di RCP (massaggio cardiaco e ventilazione assistita) e defibrillazione, in attesa dell’arrivo dell’eliambulanza per il soccorso sanitario avanzato ed il successivo trasporto in una struttura ospedaliera idonea, hanno permesso di salvare la vita dello sciatore.

Nell’ambito dei servizi di vigilanza, inoltre, sono stati individuati e sanzionati n. 2 sciatori che, privi del “greenpass”, hanno irregolarmente utilizzato gli impianti di risalita; non sono state invece riscontrate violazioni da parte degli utenti delle piste al decreto legislativo 28 febbraio 2021, n. 40, nuova normativa in materia di sicurezza nelle discipline sportive invernali, che fra le principali novità ha introdotto il casco obbligatorio per i minori di anni 18, l’obbligo di assicurazione per la responsabilità civile ed i controlli sullo stato di ebrezza agli utenti delle piste da sci.

In aggiunta all’attività di soccorso e vigilanza i militari del S.A.G.F. hanno effettuato sul campo nivologico allestito nel comprensorio sciistico Averau – Cinque Torri i rilievi nivo-meteorologici settimanali inviando i dati al Centro Valanghe di Arabba dell’A.R.P.A. Veneto per la redazione dei bollettini neve e valanghe.






Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2022 alle 11:59 sul giornale del 14 aprile 2022 - 111 letture

In questo articolo si parla di cronaca, veneto, articolo, niccolò staccioli, Vivere Veneto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cZ4U





logoEV
qrcode