SEI IN > VIVERE BELLUNO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Dati aggiornati emergenza Ucraina in Veneto

2' di lettura
140

Di seguito alcuni dati di aggiornamento rispetto all’emergenza Ucraina in Veneto forniti nel corso del punto stampa odierno del Presidente Luca Zaia.

ARRIVI (dati aggiornati delle ore 9 di oggi)

Il numero degli arrivi registrati in Veneto dalle Prefetture è di circa 5.900 persone.


TAMPONI, VACCINAZIONI E RICOVERI (dati aggiornati alle ore 9 di oggi)

Ieri sono stati effettuati 714 tamponi per un totale di tamponi eseguiti da inizio emergenza su cittadini ucraini pari a 11.331 (tasso di positività pari al 2,7%)

Le persone che sono state sottoposte a tampone sono: 37,5% minori di 14 anni, 51% tra 15 e 49 anni, 11,3% over 50. Di questi 71% femmine e 29% maschi.

Profughi a cui è stata somministrata almeno una vaccinazione (in maggioranza anticovid): 861

Numero di vaccinazioni somministrate a profughi: 1.040

Profughi a cui è stata registrata in Anagrafe Vaccinale Regionale la situazione delle vaccinazioni ricevute prima dell'arrivo in Italia: 219

Attualmente ricoverati: 20 (14 minori e 6 adulti), totale ricoverati da inizio emergenza 29.


HUB DI ACCOGLIENZA REGIONALI. Le presenze negli hub di primo livello predisposti dalla Regione del Veneto per la prima accoglienza dei profughi sono attualmente 197: 84 a Noale (VE), 18 a Valdobbiadene (TV) e 95 a Isola della Scala (VR). (dati aggiornati delle ore 9 di oggi)

OFFERTA ALLOGGI. Le persone che hanno compilato il form per la disponibilità ad offrire alloggio sono 4.445 per un’offerta complessiva di 9.231 posti letto.


DONAZIONI. L’importo complessivo versato sul conto corrente regionale dedicato ha raggiunto quota euro 505.271,41 in base a 2.692 offerte.

Si ricorda che i versamenti possono essere effettuati sul conto corrente intestato a REGIONE DEL VENETO - Causale SOSTEGNO EMERGENZA UCRAINA - Iban IT65G0200802017000106358023 - Bic/swift UNCRITM1VF2.

Per chi volesse comunicare la propria disponibilità ad ospitare profughi la Regione mette a disposizione un form compilabile online (vedi sezione https://bit.ly/3HS7rlL) ed il numero verde della Protezione Civile Regionale 800990009.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2022 alle 16:26 sul giornale del 19 marzo 2022 - 140 letture