Bilancio. Assessore Calzavara, "Nessun taglio alla cultura, anzi. Aumentiamo di oltre mezzo milione le risorse"

Soldi 2' di lettura 17/11/2021 - “Nessuna riduzione di fondi per il mondo del teatro, dello spettacolo e della cultura, anzi. Confermiamo nella manovra di bilancio di previsione 2022 le stesse risorse stanziate lo scorso anno prevedendo ulteriori 230mila a favore della Veneto Film Commission, altri 150mila per la Fondazione Cini oltre ai 100mila a sostegno delle iniziative collegate al riconoscimento di Cittadella città Veneta della cultura”.

Con queste parole l’assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione, Francesco Calzavara fuga ogni dubbio in merito ad un possibile taglio del 15% sui capitoli della Cultura, presentando l’emendamento nel corso della prima commissione consiliare, approvato all’unanimità dalla maggioranza e dalla minoranza.

“Come anticipato anche durante le audizioni in sesta commissione abbiamo dedicato le prime risorse disponibili a confermare ed aumentare, seppur di poco, lo stanziamento del 2021- specifica l’Assessore -, evitando così il taglio prudenziale del 15% che ha coinvolto tutti gli assessorati in maniera indistinta. Nel corso delle prossime settimane avremo modo di arrivare all’approvazione del bilancio di previsione con un quadro definito, che ci permetterà di rimpinguare in buona parte anche il resto degli assessorati”.

Nello specifico, il totale della spesa per la cultura nel 2021 era stata di 9 milioni e 405mila euro, mentre le ipotesi per il 2022 sono di 9 milioni 935mila euro.

“Grazie anche a questo emendamento credo appaia chiaro l’impegno della Giunta nel salvaguardare tutte le associazioni e le istituzioni della cultura, che con oltre 9milioni e 900mila euro nel 2022 potranno continuare a programmare iniziative per valorizzare il nostro patrimonio artistico e culturale – specifica l’Assessore -”.

“Per la prima volta, grazie all’approvazione di questo emendamento, stanziamo dei fondi specifici per la legge quadro sulla cultura – conclude Calzavara -, guidati dalla consapevolezza della straordinarietà del patrimonio culturale regionale, fatto di tradizioni, istituzioni, ma anche di creatività e vivacità delle idee. Ricchezze che vanno custodite e valorizzate, grazie a un’efficace azione di governo capace di sostenere lo sviluppo della cultura in ogni sua forma e ambito, anche al fine di creare nuovo valore economico continuando a dare sostegno al comparto”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2021 alle 16:45 sul giornale del 18 novembre 2021 - 104 letture

In questo articolo si parla di cultura, soldi, veneto, regione Veneto, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cuHU





logoEV